Giornata Dantesca, con intitolazione del Parco di Serravalle a Dante Alighieri

Condividi

Finalmente da venerdì prossimo 10 settembre anche Dante sarà ricordato nella toponomastica sammarinese! Venerdì pomeriggio, nel corso della “Giornata Dantesca”, un Convegno di presentazione ed a seguire una cerimonia ufficiale che intitolerà al Sommo Poeta il Parco adiacente Piazza Giovanni Bertoldi a Serravalle. Si tratta di una combinazione voluta: affiancare al primo traduttore in latino della Divina Commedia, Fra’ Giovanni Bertoldi, il nome di Dante per il Parco che occupa la confinante area degli ex Orti Masi.

L’autorevole consenso ottenuto dagli Ecc.mi Capitani Reggenti e dal Congresso di Stato, con alcune Segreterie in prima fila, ha stimolato l’entusiastica adesione dell’Associazione Dante Alighieri, della Giunta di Castello di Serravalle e del suo Capitano, Roberto Ercolani, di altri Castelli, di alcune Associazioni Culturali, come il Comites e l’Associazione San Marino Italia, sostenute dal supporto operativo della Segreteria al Territorio e Ambiente, della Segreteria alla Cultura e all’Istruzione.

Il Convegno di presentazione, che si terrà nell’Auditorium di Serravalle, avvierà i lavori alle ore 14:45 con i saluti delle Istituzioni e darà quindi la parola ad alcuni relatori, per attribuire un significato all’evento e alla cerimonia di intitolazione.

Il prof. Renato Di Nubila, dell’Università di Padova e autore del Progetto “San Marino ricorda e onora Dante”, proverà a rispondere alla domanda che molti ancora si pongono. “Perché ancora oggi, leggere, studiare e parlare di Dante?”, tanto più che non abbiamo traccia storica del contatto con il Titano del Sommo Poeta. Ci sono alcune ipotesi di studio, ma ancora solo tali.

La seconda relazione, “Dante e il suo poema universale”, è affidata a mons. Andrea Turazzi, Vescovo di  San Marino e Montefeltro: verranno illustrati i più interessanti passaggi della “significativa” Lettera Apostolica di Papa Francesco ”Candor Lucis Aeternae” su Dante.

Seguiranno momenti di Lectura Dantis, nel corso della quale verranno presentate alcune terzine della Divina Commedia, nella traduzione in latino del Bertoldi.

Le prime conclusioni sul significato della Giornata Dantesca e del Convegno di presentazione saranno tracciate dal Presidente dell’ Associazione Dante Alighieri di San Marino, l’ing. Franco Capicchioni.

 I convenuti si trasferiranno poi dall’Auditorium al Parco, dove gli Ecc.mi Capitani Reggenti Gian Carlo Venturini e Marco Nicolini scopriranno la nuova Targa con l’intitolazione del Parco Dante Alighieri. Il Vescovo, mons. Andrea Turazzi, benedirà la Targa e il Parco.

Ma la cerimonia inaugurale non terminerà qui, perché ci sarà un gesto molto  significativo per San Marino: la signora Barbara Bertoni, direttrice della società Imago srl. e l’Ambasciatrice Maria Giovanna Fadiga Mercuri doneranno a San Marino la riproduzione facsimilare della Divina Commedia Gradenighiana (sec. XIV), conservata presso la Biblioteca Gambalunga di Rimini.

Per sottolineare il positivo significato della giornata ci sarà in piazza aria di festa, con la possibilità di ritrovarsi nella serata. La Giunta di Serravalle, infatti, ha pensato di organizzare un “brindisi” alle 18,30, con una piacevole rievocazione storica di canti e danze dei ragazzi della Corte di Olnano, ed una “cena” alle 19,30, allietata da alcuni intrattenitori.

Chi è interessato è invitato a prenotarsi al numero 349.352.0327 o inviando una mail a: serravalle@giuntadicastello.sm.

Piace ricordare che il programma della Giornata dantesca sammarinese è stato inviato anche ai Comuni del Circondario e in particolare ai Comuni di Romagna che hanno ospitato Dante o che sono stati da lui citati. Un gesto che ben si colloca nelle relazioni di buon vicinato.