Maurizio Gobbi chiude la rassegna dantesca di San Leo con una delle più belle lezioni di sempre

Condividi

Sarà una conferenza pubblica del prof. Maurizio Gobbi a concludere l’interes-sante serie di incontri culturali “Viaggiando con Dante”, realizzata dal Co-mune di San Leo in collaborazione con l’Associazione Dante Alighieri di San Marino.

Dopo il recente reading-concerto di Teodoro Forcellini, Luca Zavoli e Matrioska String Trio sulla Vita di San Marino in versi, che ha ricevuto un’ottima e calorosa accoglienza, con una sala colma di attenti uditori, toccherà al Tela-mone e “mattatore” del nostro Mese Dantesco celebrare l’antica amicizia fra il Sommo Poeta e la rocca del Montefeltro, citata nel IV canto del Purgatorio: “Vassi in San Leo e discendesi in Noli, / montasi su in Bismantova e ‘n Ca-cume / con esso i piè; ma qui convien ch’om voli”. Sabato 6 ottobre, alle ore

21, nel Teatro del Palazzo Mediceo, il nostro conferenziere terrà una lezione-accessus, divulgativa e amichevole, volta a enucleare i temi portanti della ter-za cantica, dal titolo: “I Numeri e la Teologia del Paradiso: Dante immaginò un Universo Einsteniano”.

Innanzitutto la numerologia dantesca, che filigrana di profondi significati simbolici tutta la “Commedia”. Quindi la filosofia a cui il Sommo attinse per architettare il suo universo, da Aristotele a sant’Agostino. Ancora, accanto all’intelletto, il corpo, in particolare la sanguigna e concretissima figura di San Pietro, che nel XXVII lancia tremendi anatemi contro la Chiesa corrotta e mondana. Infine il sapere scientifico, soprattutto la fisica, tramite gli studi del dantista romeno Patapievici, per dimostrare come l’Alighieri – nel tentativo di sovrapporre il Dio aristotelico motore dell’universo al Dio platonico e cristia-no – abbia forse profetizzato, grazie all’altissima fantasia, i concetti, altrimenti inimmaginabili, della teoria della relatività generale di Albert Einstein.

La Società Dante Alighieri rinnova l’invito a tutti i cittadini, in particolar mo-do a quanti non avessero avuto occasione di presenziare in San Marino all’apprezzatissima serata del Mese Dantesco di quest’anno, a godere, in quel-la che per Umberto Eco è la più bella cittadina d’Italia, di una delle lecture Dantis più interessanti del professor Gobbi.